Verso la trasferta a Stabia

La capolista Matteiplast va a caccia del quarto referto rosa della stagione scendendo a Castellamare di Stabia, sicuramente una trasferta insidiosa che già lo scorso anno costò due punti a Dall’Aglio e compagne. Se però lo scorso anno c’era l’attenuante dell’assenza di 2/5 del quintetto (Nannucci e Morsiani), bisognerà vedere se la band di Andreoli avrà recuperato pienamente  gli acciacchi che hanno costellato le ultime due settimane di lavoro,  per poter competere con tutte le armi a disposizione.
Rispetto allo scorso anno la formazione stabiese ha cambiato timoniere e straniera, sostituendo Vente con O’Dwyer, sicuramente più offensiva della lunga lettone, e che comunque garantisce quella forza dentro l’area pitturata, con il controllo dei rimbalzi, assieme all’altra lunga (nel vero senso della parola) Minervino.  Ortolani e Potolicchio possono rappresentare variazioni allo spartito campano che presenta un mix tra esperte e giovani destinato a creare qualche problema se affrontate non con la giusta concentrazione.
L’anno scorso finì 47-40 per le campane, grazie al controllo dei rimbalzi, chiave tattica che potrà risultare decisiva anche nel confronto odierno. Una Matteiplast al completo e in salute però ha molte frecce al proprio arco, tali da consentire di uscire con due punti dal campo, che potrebbero rivelarsi fondamentali, alla luce delle insidie che presenta la trasferta, dato che in terra campana potrebbero cadere scalpi importanti.

 

img_2769

img_2770

Per seguire le nostre ragazze “play by play” cliccare qui: http://www.legabasketfemminile.com/CompetitionContentA2

      

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...