Aspettando Viterbo


Come lo scorso anno,  la recita del campionato prevede alla terza rappresentazione della Matteiplast il confronto contro Viterbo.

Un anno fa in terra laziale la formazione bolognese ottenne una vittoria fondamentale per cementare il gruppo che si è arrampicato fino alla semifinale contro La Spezia. In questo campionato sarà invece la formazione di coach Scaramuccia a fare visita alla band di Andreoli.

Come lo scorso anno, l’ossatura di Viterbo è data da Roxana Yordanova, primo terminale offensivo dell’attacco e Giulia Ciavarella, che per fisico e stazza può agevolmente punire i mis match sulla sua marcatura. Il play Spirito può rappresentare una valida alternativa all’attacco laziale. Sicuramente Dall’Aglio e compagne hanno dalla loro una qualità e una profondità do roster maggiore che può permettere varie soluzioni tattiche e permettere di mantenere una intensità costante su tutto l’arco dei 40 minuti, e questo potrà essere decisivo sul risultato finale.

Non resta che recarsi alle Alutto e sostenere la capolista che proverà a portare a casa il terzo referto rosa dell’anno e ulteriormente procedere nel percorso di crescita e maturazione di una squadra che ha dimostrato di avere coesione nella vittoria punto a punto contro Ferrara e intensità, oltre che talento, che ha permesso l’allungo contro Udine. Del resto come diceva un noto coach servono tre cose per vincere la partita “durezza, intensità e gioco d’insieme”… 3 caratteristiche che non mancano alle ragazze del Civ.

press-20161022-bis

press-20161022

 

Annunci