Bologna gloriosa e vittoriosa in Gara3

Mors (iani) Tua..vita Mea. la migliore Matteiplast dell’anno per orgoglio, sacrificio e spirito di dedizione si regala una impresa, accedendo alle semifinali playoff, con un roster decimato da infortuni e acciacchi e soprattutto si risolleva dal tremendo colpo assestato dalle siciliane in gara2. Ma che la formazione bolognese abbia più di sette vite lo dimostra l’andamento della gara di sabato.

Un inizio scintillante di Dall’Aglio con cinque punti di fila permette una uscita reattiva dai blocchi di partenza delle bolognesi che si portano sul 7-3. Le ospiti si riassestano e coi canestri di Manzotti e Marta Verona, rimettono la testa in scia, salvo poi subire un controbreak di 7-2 con Morsiani e Nanucci protagoniste. Quattro punti di Manzotti provano a cambiare la partita per le ospiti, ma una Matteiplast gagliarda, specie a rimbalzo, nonostante il gap in termini di stazza, e con gli occhi della tigre mette in difficoltà le ospiti, anche con variazioni sullo spartito di gara. In attacco la squadra di Lolli trova una Morsiani in versione Tim Duncan, che con Cordisco lancia il primo tentativo di fuga sul 24-17. Palermo non si disunisce e con le giocate di Verona e l’esperienza di Riccardi rimane in partita, sebbene sotto di sei a metà gara, punteggio di 32-26. Il match vive sul filo dell’equilibrio anche nella seconda parte di gara, la Matteiplast comincia a pagare le rotazioni ridotte e Palermo torna a stretto contattocoi canestri di Riccardi e Manzotti per il 36-32. Si iscrive alla gara anche Cadoni (per lei una prestazione superlativa a rimbalzo), ma tutta la formazione trova energie e risorse insperate, che consnentono il vantaggio di una lunghezza 42-41 a fine terzo quarto. Palermo carica a testa bassa e prova a sfondare sorpassando con Riccardi e alzando di colpi la difesa che portano porta la squadra ospite sul 44-49. Un fallo tecnico fischiato alla panchina di casa, sembra indirizzare la gara verso Palermo, ma qui viene fuori lo smisurato orgoglio delle ragazze bolognesi che piazzano un tramortente 9-0. Una Cordisco ispirata mette il -3, poi pareggia una eroica Chiara Mini con una tripla incredibile a fil di sirena. Con l’inerzia del match dalla sua parte, la formazione di Lolli mette quattro punti di margine con canestro di Cadoni e due liberi di Cordisco. Mancano 17” alla fine: su un gioco per liberare da tre Giulia Manzotti, l’esterna palermitana mette una tripla con grande sangue freddo. Uno 0/2 dalla lunetta di una stremata Nannucci rimette Palermo in corsa, ma l’ultimo possesso non viene gestito bene con la preghiera di Aleo allo scadere, che non viene accolta perchè gli Dei del basket sabato erano tutti per una straordinaria Matteiplast.

 FullSizeRender(2)

Basket Progresso Matteiplast Bologna vs Maddalena Vision Palermo

53 – 52

14 – 11     32 – 26     42 – 41

Bologna:

Morsiani 14, Cordisco 10, Dall’Aglio 8, Mini 6, Cadoni 8, Schwienbacher 1, Nannucci 6.

Palermo:

Riccardi 14, Verona C. 6, Ferretti 4, Manzotti 18, Verona M. 4, Bungaité 6.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...